Fai un viaggio o un trasloco?

Fino a poco tempo fa quando dovevo partire mi veniva l’ansia della valigia… Cosa devo portare? Prendo la più piccola o la più grande? Arrotolo o piego? Le scarpe le metto dentro o fuori? E via dicendo! Adesso ho qualche certezza in più e non vivo più il momento della preparazione “impanicata”.

Prima di tutto ho imparato che se parto, in genere sto per fare un viaggio e non un trasloco e pertanto è inutile svuotare l’armadio! Ciò nonostante, se faccio un viaggio in macchina ed ho spazio, è inutile stipare tutto in una piccola valigia: prendo sempre quella più grande (con le ruote, naturalmente!). Così se non ho imprevisti ritorno indietro con la valigia mezza vuota e chi se ne frega, mentre se nel posto dove vado mi viene in mente di comprare qualcosa ho lo spazio dove tenerlo. Se invece, per esempio, volo low cost e ho a disposizione solo il fatidico bagaglio a mano, ho redatto nel tempo una serie di liste, a seconda del posto (caldo/freddo; mare/montagna; città/sport), della stagione (inverno/estate) e della situazione (albergo/casa/campeggio) che mi aiutano a non dimenticare nulla.

Un’altra cosa fondamentale che ho imparato è che la mia valigia è la mia e non ci sta neanche un calzino degli altri componenti del viaggio: ognuno ha il suo bagaglio, anche i più piccoli!

Ok! Dopo queste premesse, si passa all’azione! Come si prepara la valigia?

  • Mettete tutto sul letto e controllate, lista alla mano, che ci sia tutto
  • Mettete subito dentro le scarpe: sistematele come nelle scatole delle scarpe e avvolgetele in un sacchetto. Non dimenticate di metterci dentro piccoli oggetti delicati o pomate e tubi di creme, che dentro le scarpe non potranno essere schiacciate
  • Create delle combinazioni di massima per gli abiti: cercate di scegliere capi semplici, con colori neutri, ideali per essere  abbinati loro tra loro in più combinazioni
  • Piegate con questo metodo: http://bit.ly/1eCnN4m. Tutto sarà più ordinato, ben piegato e guadagnerete spazio
  • Riempite i buchi con quello che non si stropiccia come per esempio i calzini e biancheria intima
  • Mettete sul fondo i vestiti con tessuti pesanti e man mano che andate avanti mettete le cose più delicate

Ogni viaggio, come dicevo prima, ha bisogno di una sua ceck list: se non ne avete ancora predisposte, cominciate da adesso: sedetevi a tavolino e scrivete ciò che vi serve per il viaggio che state affrontando. Cominciate a mettere sul letto ciò che vi serve e man mano che vi viene in mente qualcosa che non avete messo nella lista aggiungetelo. Portatevi la lista in vacanza con voi e quando vi accorgerete che vi siete dimenticati di qualcosa aggiungetelo immediatamente sulla lista. Nel giro di qualche viaggio avrete le liste giuste ed esclusive per le vostre necessità! In ogni caso, ci sono cose indispensabili che non si possono dimenticare:

1 – Soldi e dintorni: contanti, carte di credito e bancomat (con relativi PIN e numeri telefonici per bloccarle), codici dell’home banking

2 –  Documenti personali: carta d’identità o passaporto NON scaduti, patente, dati sanitari (tessera e informazioni importanti), fotocopia dei documenti personali e di viaggio in caso di furto o smarrimento

3 – Documenti di viaggio

4 – Chiavi

E inoltre:

Occhiali da sole, un cappello, un foulard e un paio di calze. Il foulard, oltre a essere utile durante un viaggio in aereo, può essere usato per coprirsi il capo in un paese musulmano mentre le calze possono essere indossate per evitare di entrare a piedi nudi in un tempio religioso dove è obbligatorio togliere le scarpe. Portate sempre con voi una borsa pieghevole, ideale per riporre tutto ciò che nel viaggio di ritorno non ci sta più o per trasportare eventuali souvenir acquistati in vacanza. Non può mancare un libro (o meglio un lettore di e-book, con i libri già acquistati); un minimo di  medicinali; ago e filo ; pantofole (d’estate si possono rimpiazzare con le ciabatte da mare, ma nei mesi freddi dimenticarle può essere fastidioso); un ombrello (soprattutto per scaramanzia: se lo porterete è quasi sicuro che non lo userete!); il kit per il cellulare (caricabatteria e batteria di scorta); salviettine umidificate (possono salvare situazioni imbarazzanti).

Un ultimo consiglio: arrivati a destinazione, svuotate subito la valigia e appendete in bagno gli abiti più importanti o quelli che si sono stropicciati. Aprite l’acqua calda della doccia e chiudete la porta per almeno 10 minuti. Il vapore eliminerà le pieghe stirando naturalmente e rinfrescando gli abiti.

Buon viaggio!

  0 COMMENTS
Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi